Contenuti e impaginazione: due oggetti ben distinti

Le pagine web non sono la carta stampata.
La precedente affermazione, senza il necessario approfondimento, pu√≤ apparire un banale dato di fatto. La differenza principale fra la carta stampata e le pagine web, oltre all’evidente differenza nella dinamica della pubblicazione, √® che la carta stampata √® non mutevole.
A differenza della locuzione “immutabile”, forse pi√Ļ legata a un concetto temporale, credo che il termine “non mutevole” sia maggiormante legato a un concetto geometrico della mutabilit√†. Si consideri ad esempio un quotidiano. Chi stabilisce l’impaginazione di un articolo sa gi√† che ogni lettore vedr√† l’articolo impaginato esattamente come stabilito. Il caratter√† sar√† esattamente quello voluto, la grandezza dei caratteri esatta al millimetro. La pagina avr√† una larghezza ed un’altezza prestabilita. Tutti gli elementi grafici saranno posizionati come predisposto. La pagina web √® estremamente mutevole. La sua rappresentazione dipende dal tipo di dispositivo (PC, PDA, WebTV, Stampante) browser (Internet Explorer, Linx, Screen Reader), dal sistema operativo, dalla risoluzione del monitor, dai font disponibili.

Non c’√® nessun reale controllo su come apparir√† una pagina web (Flash richiede tutt’altro tipo di discorso).
Appare dunque chiaro come l’informazione che √® contenuta in una pagina web debba essere del tutto separata dall’impaginazione. Quando ci√≤ non accade, quando cio√® l’informazione comunicata dipende dall’impaginazione, c’√® un problema nell’organizzazione dei contenuti.

In ultima analisi l’(X)HTML dovr√† essere usato esclusivamente per i contenuti, mentre il layout dovr√† essere realizzato con i CSS.

Condividi su:
  • Print this article!
  • E-mail this story to a friend!
  • Turn this article into a PDF!
  • Google Bookmarks
  • Yahoo! Bookmarks
  • Digg
  • del.icio.us
logo validazione xhtml logo validazione css